Bimestrale - Edizioni Dedalo

Direzione

Carlo Bernardini e Francesco Lenci

Redazione

a cura di Galileo (Giovanna Dall'Ongaro, Roberta Pizzolante, Sandro Iannaccone)

Rubriche

Nicola Cufaro Petroni (Armamenti), Michele Emmer (Matematica e cultura), Waldimaro Fiorentino (Illustri sconosciuti), Lucia Orlando (Scienze a scuola), Giovanni Vittorio Pallottino (Hi-Tech), Marco Piccolino (Inattualità scientifiche), Roberto Satolli (Medicina), Massimo Trotta e Luigi Ceci (Protein data bank), Associazione Donne e Scienza, a cura di (Donne e Scienza), Andrea Capocci (Diritto d'ingegno), Bruno Codenotti (Follie della finanza).

Collaboratori

Laura Berardi, Anna Lisa Bonfranceschi, Luisa Bonolis, Stefano Canali, Carla Castellacci, Maria Antonietta Cerone, Andrea Frova, Chiara Lalli, Elisa Manacorda, Davide Mancino, Lorenzo Mannella, Mariapiera Marenzana, Tiziana Moriconi, Martina Saporiti, Caterina Visco.

Comitato scientifico

Attilio Agodi, Francesco Amaldi, Fernando Amman, Corrado Böhm, Alessandro Braccesi, Tullio De Mauro, Giorgio Di Maio, Cesare Fieschi, Andrea Frova, Giorgio Giacomelli, Danilo Mainardi, Ettore Molinari, Alberto Oliverio, Domenico Parisi, Giorgio Parisi, Mario Rigutti, Fabio Sebastiani, Nicla Vassallo.

In questo numero
April 2007
Anno , numero 2 - € 7,50
DOSSIER/GENERE E POTERE

La lunga marcia delle italiane verso le pari opportunità. Tutta in salita
Interventi di: Simonetta Bisi, Francesca Molfino, Mino Vianello, Pierluigi Sorti, Valeria Costantini e Salvatore Monni

TERZA PAGINA

Carriere scientifiche

Così il sistema ricerca maltratta i giovani.
E non li fa crescere

TERZA PAGINA

OGM in Europa

Luci ed ombre
dei processi decisionali

RUBRICHE

Nucleare

La scommessa della
non proliferazione

Matematica

Quei numeri divini

Medicina

Ippocrate non abita più qui

MONITOR

Intervista a Janez Potocnik

«Così faremo la Champions League della ricerca europea»

Brevetti

Hi-tech versus biotech


» indice completo
L'editoriale

Ci può essere un lieto fine?

Un tratto peculiare della vecchiaia consiste nell’accettare con difficoltà i cambiamenti del mondo circostante: le abitudini sono il liquido amniotico degli umani e mutarle può essere catastrofico per l’individuo che non sente di disporre di tempo sufficiente per l’adattamento. Però, bisogna anche riflettere sul fatto che qu... » continua


Ultimi Numeri
Voglio Sapere !